La settimana fumettologica

by

Sono giorni convulsi.
In balia di un trasloco, osservo la mia vita viaggiare inscatolata.
Un trasloco è lavoro e fatica e ti tiene lontano da tutto.
Siccome, come dice un mio amico, scrivo anche cadendo dalle scale, questi miei giorni spietati sono stati caratterizzati da una sovraesposizione su Fumettologica.

spariallaradio

Lunedì: La cosa radiofonica – che si chiama (con grande intuizione e fantasia) “Spari d’inchiostro” – che faccio all’interno di Flatlandia su Radio Onda D’Urto adesso è anche un podcast. Si trova QUI. Durante la prima puntata parlo di Diabolik. L’audio e migliorabile (e anche la mia presenza radiofonica). Andrea, dopo averlo sentito, mi ha detto:

hai cannato l’aneddoto su “Parigi nuda” (e non i “Misteri di Parigi” che è altro libro mi sa più famoso) che mi pare fosse in realtà un romanzo autobiografico di un pittore (e non una guida alla città) ma visto che era una domanda fuori programma ministeriale sei scusato.

Il podcast è QUI.

Harlan_Ellison

Martedì: Il 27 maggio Harlan Ellison ha compiuto 80 anni. Kika Negroni e io abbiamo scritto un pezzo su alcune cose sue. Inizia così:

Ricordo perfettamente la prima volta che ho letto Non ho bocca e devo urlare: avevo quattordici anni, ero solitaria, frustrata, mi piaceva la musica che non piaceva a nessuno dei miei compagni di scuola, mi piacevano i ragazzi che invece piacevano a tutte e che, inevitabilmente, non mi consideravano, avevo dei vestiti squallidi ereditati da parenti. E poi ero incazzata. In modo indistinto. Quel giorno ho alzato gli occhi dall’ultima frase e ho pensato: wow. WOW!

Continua QUI. Quel pezzo mi piace molto e il merito è di Kika.

IMG_0960-300x400

Mercoledì: Infine, oggi e mercoledì e c’è Resiliente. Parla di cose che mi toccano da vicino.
Inizia cosi:

Quando ancora i libri avevano un mercato, capitava spesso di sentire qualcuno lamentarsi per il loro costo eccessivo. Subito, il difensore delle cause inutili interveniva, inveendo contro il malcapitato: “Sei pazzo? I libri non costano tanto! Per un film e una pizza si spende di più. E in tre ore, al massimo, è tutto finito!”
Una visione del piacere limitata alla durata e non all’intensità.

Continua QUI.

About these ads

Tag: , , ,

3 Risposte to “La settimana fumettologica”

  1. Ipofrigio Says:

    Bello il pezzo contro il codice a barre!

    Approfitto anche qui per dire che la pessima editrice ISBN è nota per far lavorare i traduttori e poi *non* pagarli: ha più cause di Berlusconi. Ciao!

  2. Cerebroleso (Destra-liberale) Says:

    La cosa radiofonica su Diabolik è really bella, un sacco di cose che lasciano pensando. Peccato le interruzioni selfocused dalla troppa gente in studio che da quell’aria di cazzeggio di radio di sinistra. Ma il tuo savoifare da consulente fascista fa che il nocciolo del discorso arrivi. Come si dice: bucato lo schermo. Bravò!

  3. sparidinchiostro Says:

    Bentornato Cher e grazie. Mi manchi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 519 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: