CD che non riesco a smettere di ascoltare

by

Medulla di Bjork continua a suonare, da una decina di giorni ormai, tutte le volte che metto in moto l’auto. Dopo il muro di suoni di Vespertine, sentire la voce nuda e cruda di B. mi mette i brividi. Antoine Doinel ne “I 400 colpi”dedicava un altare alla narrazione, mettendo una candela accesa sotto la foto di Gustave Flaubert (per inciso, con effetti nefasti). Io ho costruito un altare ai fantasmi del mio erotismo e l’islandese ha un suo posticino (ed è in nutrita e ottima compagnia).

Pace e male dei Têtes de bois è un disco necessario. Due anni fa hanno fatto un disco di cover di Leo Ferré (Ferré, l’amore e la rivolta) che è quanto di meglio sia successo alla musica italiana da anni. Li ho visti dal vivo un paio di settimane fa e sono bravissimi. E in più fanno “Tre giovani fiorentine camminano” di Dino Campana (Ondulava sul passo verginale) e “La ferita” e anche loro in quanto a feromoni scherzano niente.

Massilia fait tournee dei Massilia sound system che è un amorevole disco reggae dal vivo fatto dal gruppo marsigliese. Per intenderci è un po’ come se i salentini Sud Sound System cantassero in un meridionalissimo gramelot francese. Al CD è allegato senza sovrapprezzo alcuno un DVD di due ore. Strepitoso!

La stessa formula (CD+DVD a 15 euro) è stata utilizzata anche dagli Africa Unite che con Un’altra ora dimostrano di migliorare continuamente (è molto più bello dei due live precedenti!). Nel disco c’è una versione di Notti da brividi, in cui la dialettica poliziotto buono (Bunna) vs. poliziotto cattivo (Mada) è più evidente che mai.

E poi continuo ad ascoltare ossessivamente (e anche un po’ compulsivamente) Tom Waits, Fela Kuti, Ella Fitzgerald e gli altri amorini miei.

… non c’entra niente, ma nella newsletter di komix.it c’era questa notizia http://www.komix.it/article.php?sid=4435. Il link è riservato a un pubblico maturo (mettete a letto i bambini).

Appena trovo il bottone dell’unsubscribe…

Tag: , ,

3 Risposte to “CD che non riesco a smettere di ascoltare”

  1. nkz Says:

    ach!bjork peero’….
    vabbe’ ke non posso parlare perke’ non l’ho ascoltato per intero Medulla…
    ma non credo che ,comunque,avro’ la caparbieta’ di farlo…

  2. sparidinchiostro Says:

    Medulla e’ bello. Non ci sono quasi arrangiamenti e pochissime strumentazioni (le voci campionate come vanno considerate?). Mio figlio in macchina canta a squarciagola.

  3. anonimo Says:

    Medulla di Bjork non sono riuscito a sentirlo per intero, butato nel cestino a metà. penso dovrebbe trovarsi dei compositori che le scribesero dei pezzi, la sua bellissima voce non basta a fare dei bei dischi (due, cento, mille palle). il sound sistem francesse invece invece è bello. complimenti per il tuo blog, mi piace molto. ciao, fabian

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: