Letture lucchesi – 1

by

0. Sveglia all’alba. Una macchinata di amici e via fino a Lucca per l’appuntamento annuale colla mostra (poco) mercato (tanto) più vecchia d’Italia.

Non per questo più saggia.

Come sempre ho comprato molti più fumetti di quanti riuscirò a leggerne.

Come sempre ho incontrato amici, conoscenti e autori e ho scambiato la solita tonnellata di chiacchiere e cazzeggio (parola che molto amo e che il word processor di billgates si ostina a correggermi con pazzeggio). Nei prossimi post il resoconto delle mie letture.

1. Orme è la nuova rivista di fumetto curata da Silvano Mezzavilla ed edita da Free books. Cento pagine di fumetti per 7 euro.

Grossi i difetti: carta terribilmente trasparente che squalifica la lettura (le pagine in bicromia di Ribichini sembrano in perenne dissolvenza incrociata – trucco analogico che il cinema digitale è quasi riuscito a debellare); pubblicità policrome in 2a, 3a e 4a di copertina che fanno a cazzotti con la grafica sobria; solita manfrina sulla scarsa vitalità del fumetto a firma di Ascari/Elfo in chiusura di un insipido articolo sul nuovo libro di spiegelman.

Ancora più grossi, fortunatamente, i pregi: ottimi fumetti (su tutti Matticchio, Mattotti, Ribichini e Sartori); grande Luigi Bernardi, che forse si è imbolsito e non è più l’acceleratore dei tempi de L’isola Trovata e di Granata, ma io continuo ad amarlo; pregevole Fornaroli con un pezzo su Reiser (che manca molto anche a me); in copertina è assente l’orrendo logo della casa editrice.

Ne consiglio decisamente l’acquisto

2. L’insonne n. 0. Desdy Metus ritorna in fumetteria e in edicola con una nuova serie sempre per Free books. Ne avevo un ottimo ricordo. Mi erano rimaste soprattutto impresse le copertine di Marco Soldi che, con una manciata di numeri, ci aveva fatto intuire cosa sarebbe stato in grado di fare (promessa poi mantenuta con le copertine di Julia, tra i pochi pregi della serie). Sono bastate le 30 paginette di questo numero zero per farmi ricredere. La speaker radiofonica delle notti fiorentine non mi avrà. Ha vinto la noia.

3. Luna, primo numero della serie di De’ Grimani e Palmieri. La Disney del dopo Witch (Monster Allergy e Kylion) ci mostra che in edicola c’è spazio per tentativi di inseguimento. Nei prossimi mesi vedremo la nuova serie di BD. E’ già pronto questo tentativo di Star Comics. L’ho letto a mia figlia Chiara. Ha quasi cinque anni e si diverte molto con Bone e Monster Allergy (e con altre cose che mamma Patrizia non vorrebbe le leggessi, per esempio usagi yojimbo, batman adventure e ultimate spider-man): Luna ci ha un po’ annoiati.

4. Ho un altro figlio (Davide, due anni a febbraio). Per lui, al rientro da Lucca, non avevo nulla nello zaino. Ho riesumato lo straordinario Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak. E’ un libro illustrato (ma gli statunitensi li chiamano picture book) del 19xx. Era e continua a essere un libro estremamente rivoluzionario. Inizia con l’immagine educatamente e compitamente recintata nel proprio spazio accanto al testo verbale. Mano a mano che si sfogliano le pagine, le immagini debordano, e crescono crescono crescono, fino a occupare tutto lo spazio disponibile e a recludere le parole in spazi sempre più angusti. A un certo punto si attacca la ridda selvaggia e le immagini sfondano i contorni: non c’è più spazio per le parole. Leggendo quelle figure, non si può rimanere seduti. Ci si deve alzare e si è costretti a correre danzando, cantando e gridando per tutta casa. Maurice Sendak fa bene al cuore. E anche mamma Patrizia è contenta.

Tag:

8 Risposte to “Letture lucchesi – 1”

  1. nkz Says:

    mainsoomma!e a lucca non prendesti altro?? e “nicozrama”??

    guarda che mi offendo! e non mi hai nemmeno “linkata”…..ma io non vengo ppiu’!!

  2. sparidinchiostro Says:

    Ci conosciamo appena e gia’ mi fai una scenata!😉

    Dai non fare cosi’ (ti linko subito… sorry. Sono un po’ imbranato nella gestione di questo trabiccolo)

    Ho una vita complessa. Dopo Lucca sono finito a Dusseldorf.

    La mia copia di Nicozrama e’ rimasta sulla mensola accanto alla poltrona comoda. Il segnalibro e’ nel mezzo del volumetto (purtroppo ho dovuto capitolare di fronte alla necessita’ di svegliarmi per prendere un aereo alle 7.00).

    Inoltre… parlare delle cose di chi conosci (anche da poco) e’ difficilissimo.
    Un mio caro amico mi manda lettere lunghe e complesse accusandomi di nepotismo perche’ l’ho citato tra le robe positive di una rivista.
    Amici (o ex tali) hanno smesso di parlarmi perche’ non ho letto immediatamente (o non ho commentato con sufficente acume)le loro cose (tra questi uno scrittore di fantascienza e un critico cinematografico).

    Ma attendi…
    Baci

  3. anonimo Says:

    embe’? cos’è sta storia? e le mie cose strastupende non le commenti?

  4. anonimo Says:

    ehilà, lettore! Tu che conosci Sendak: voglio limonare con te. Ora. -bye m.

  5. anonimo Says:

    Ciao!
    Il vecchio copertinista di Desdy Metus era Marco Nizzoli, e non Marco Soldi.
    Per il resto, se il numero 0 ti ha annoiato ti rifarai con la serie bimestrale che esce a Marzo. E’ una promessa.
    Lo staff dell’Insonne

  6. sparidinchiostro Says:

    Staff dell’insonne: copertinista di Desdy era Nizzoli. Vero. Labile memoria… Sorry

    M.: Ho robe di Sendak che neanche immagini (avendo due figli sono moralmente autorizzato a mettere sottosopra la libreria dei ragazzi di Denti)

  7. anonimo Says:

    promessa: fra 30 giorni, con la mia nuova vita libera, comincerò anche la fase dei “recuperi”. Vengo dai tuoi bimbi e gli fotto libri, libreria, armadio e letto a castello. Eccheccazzo. Bimbi viziati schifosi.

    matt

  8. anonimo Says:

    Ehi! Orme l’ho vista in edicola!! Allora era tutto vero!!!!

    Basito,
    Ettore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: