Cos’è successo

1. Una catastrofe per cui non esiste unità di misura comprensibile si è abbattuta sul sud est asiatico. Rebecca, compagna di classe di mia figlia Chiara alla scuole per l’infanzia, viene dallo Sri Lanka. Allora decido di spiegare a mia figlia cos’è successo.

“Spiegamelo come se fossi un bambino di cinque anni” dice l’avvocato al sieropositivo discriminato nell’insulso Philadelphia di Jonathan Demme. E, infatti, è impossibile raccontare a una bambina di cinque anni una tragedia nascondendosi dietro i grandi numeri e le parole a effetto. Concretezza e semplicità ti costringono a scoprire l’orrore.

Per maggiore concretezza: www.medicisenzafrontiere.it.

2. E’ morta Susan Sontag. Da un punto di vista squisitamente statistico il Q.I. medio della popolazione mondiale si è abbassato.

3. A Genova, nei pressi dell’acquario (zona porto vecchio), c’è una biblioteca, la “De Amicis” interamente dedicata ai bambini. E’ molto grande e molto bella. Nelle sue sale, ho trascorso una piacevole mattinata con moglie e figli. Fuori c’era un vento impetuoso e dentro solo storie.

C’è anche un’area chiusa dedicata al fumetto e alle riviste.

Chiedendo la chiave al banco prestiti si ottiene la possibilità di accedere a scaffali stipati di annate di riviste a fumetti rilegate in pesanti volumi con la copertina telata.

E’ impressionante!

Linus, il corriere dei piccoli, il giornale dei bambini, alter, l’illustrazione dei piccoli, sergente kirk, circuì, comic art, (a suivre), l’eternauta, hora cero, …

4. Sempre a Genova, tra la biblioteca e il parcheggio, mi sono imbattuto in una mostra di Luzzati. L’ennesima. Luzzati è autore immenso, ma non ne posso più. Sembra essere l’unico illustratore cui in Italia si possa dedicare una mostra.

Eppure basterebbe acquistare Internazionale per scoprire un mondo di illustratori cui prestare attenzione.

Il numero attualmente in edicola, dietro una copertina del solito Mattotti, mette in fila Federico Maggioni, Guido Scarabattolo, Gianluigi Toccafondo, Franco Matticchio, Gabriella Giandelli, Stefano Ricci, Francesca Ghermandi e Chiara Dattola.

5. Anche Manifesto ha dedicato uno speciale agli illustratori. L’ultimo Alias del 2004 (uscito venerdì scorso) è un calendario con illustrazioni selezionate da Igort.

Gli autori – quasi esclusivamente di scuderia coconino – sono Igort, Baru, Chester Brown, Gipi, Javier Olivares, Sergio Ponchione, Chris Ware, Loustal, David B., Leila Marzocchi, Seth e Charles Burns.

Una perla: accanto all’illustrazione del canadese Seth (quello di La vita non è male malgrado tutto) c’è la biografia del newyorchese Seth Tobocman (ideatore, insieme a Peter Kuper, della mitica rivista World War 3 Illustrated).

6. E’ un volume molto bello e lo ha fatto Mondadori. Io l’ho trovato in un remainders e ciò mi fa sentire meno in colpa (non boicotto le case editrici della seconda carica dello stato ma quando posso evitare di finanziarle mi sento meno peggio). Si tratta di un’edizione del Cuore di De Amicis avvolta dall’usuale becero pedagogismo.

Le illustrazioni sono di Davide Toffolo e l’autore di Pordenone costringe i propri fantasmi adolescenziali ad abbandonare le camerette per aggirarsi tra tamburini sardi, scrivani fiorentini e piccole vedette lombarde.

Meglio del biochetasi.

Comunque, per ritemprarmi, subito dopo ho dovuto leggere i tre volumi di Reiser reperiti nello stesso remainders.

Annunci

5 pensieri su “Cos’è successo

  1. ottantasette anni e lallegria, la gioia, lentusiasmo di fare ancora quel per cui si e´ nati. il desiderio di essere inutile, citando pratt. un tributo al maestro e alluomo will.

  2. certo che se quelli di alias facevano il calendario pensando un momento a come usarlo come calendario, il calendario aveva una vita un po’ più lunga come calendario. così la mia copia è già bella morta nella pattumiera.
    ah, questi comunisti!
    utile e dilettevole, unitevi!!!!
    cerebroleso

  3. calendario che in realtà è solo un depliant pubblicitario della cocconino costatoci 0.90 euro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...