Catene

Un caldo che ti appesantisce i pensieri. Che ti lascia lì a grondare sudore e a imprecare. Che guardi quelli che hai intorno e li vedi per come ti senti. Che quando esci dai luoghi con aria condizionata hai pensieri che non basta il confessore, ci vuole proprio l’esorcista.
E allora ti chiedi come sia possibile che qualcuno abbia ancora voglia di fare catene di S.Antonio.
Sui libri poi.
Quanti ne ho? Un po’.
Cosa sto leggendo? Tramonto e polvere dell’amatissimo Joe R. Lansdale.
Cosa consiglio? Nei post precedenti qualcosa devo averla già consigliata.
A chi la passo? Piantiamola qui che fa caldo e tutte ‘ste domande un po’ ricordano il tormentone radiofonico di Jovanotti (“E la chitarra? Suona! E la pastasciutta? Buona!”)

Annunci

11 pensieri su “

  1. il mio film preferito di caldo?
    Marocco, con la dietrich e cooper.

    il mio film preferito di freddo?
    mmmh… Dersu uzula, oppure, A trenta secondi dalla fine, non so decidermi (il secondo pure con sceneggiatura di kurosawa, il che mi fa pensare che era un gran freddoloso). Pure La cosa non è male (no, no quello di moretti!!!)

    il mio libro preferito di caldo?
    Terra bruciata di Ballard

    il mio libro preferito di freddo?
    mmmh… ma che domanda del cazzo!

    quanto caldo ho?
    parecchio

    quanto freddo ho?
    poco

    cerebroleso

  2. sì, lo so, Quando la moglie è in vacanza è più bello di Marocco, ma il punto è: rende altrettanto bene la sensazione di caldo?
    la risposta, camerati di centrodestra, è boh.

  3. lo leggerò, adesso che non mi funziona il ventilatore

    mi sono ricordato pure di Fargo
    che il freddo faccia bene al cinema?

  4. E l’era glaciale? (niente de che ma almeno c’era fresco)

    Bagni criogenici ed ibernazioni vanno bene nell’elenco delle cose del freddo? (l’ultimo film che ho visto con l’ibernazione è immortal di bilal e – come nel fumetto – a nikopol gelato si frantuma la gamba)

    Per non uscire dall’ufficio, ho ordinato sushi a un take-away. Il poveraccio ha dovuto venire fino a qui in motorino, io mi sento in colpa e il sushi era abbastanza caldo

  5. cazzo, l’era glaciale, volevo pensarci io per primo!
    quello di bilal non vale, lì non c’era neanche un maglioncino.

    la guerra dei mondi è pessimo
    (non si capisce nemmeno che temperatura fa)
    anche secondo il mio figlio, che addiritturrrra ha detto che il finale è una cagata.
    eh, sì, comincia a invecchiaare pure lui.
    cerebroleso

  6. il mio fumetto freddo preferito?
    Alix e la leggione perduta
    un sacco di neve!
    bbrrrrrrrrr

  7. Ricordo un episodio di Alpha Flight (una serie di supereroi canadesi della marvel) uscito nel mese in cui tutti gli editor erano in vacanza.
    John Byrne ha un’idea geniale e fa una decina di pagine (la memoria mi fa brutti scherzi e scoprire che erano solo 4 sarà terribile) di combattimenti in mezzo a una tempesta di neve. Quelle pagine hanno solo i bordi delle vignette, le onomatopee e i balloon. Freddissime!

    E Frigidaire?

    C’era l’aria condizionata al cinema?

  8. frigider era così cool che la metà dei disegnatori sono rimasti freddi
    ahahahahahahahahahahahahahahah

    c’era l’aria ma fuori no

    cerebroleso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...