BLOG BLOB!

09:57, 15 settembre, 2004
dai l’aulin lo prendo anch’io due volte al dì al posto del caffè
Dandyrougegarcia

23:10, 25 settembre, 2004
alura, va a laura’, barbùn! E muchela de varda’ le tetùn!
utente anonimo

14:14, 25 settembre, 2004
…ciao.nkzzzz
ma tu allora chi seeeeiii??? pensavo fossi una persona ma invece no…ora ne penso un’altra ma non son sicura….
nkz

16:19, 12 novembre, 2004
promessa: fra 30 giorni, con la mia nuova vita libera, comincerò anche la fase dei "recuperi". Vengo dai tuoi bimbi e gli fotto libri, libreria, armadio e letto a castello. Eccheccazzo. Bimbi viziati schifosi.
matt

18:13, 10 novembre, 2004
che schifo pensare che gli altri sono migliori di noi solo perché vengono pagati.
utente anonimo

15:34, 23 novembre, 2004
Sottoscrivo Fausta Orecchio imperatrice del mondo.
Quando ci ho un pomeriggio libero dipingo la sala del trono con essa in ermellino e scettro.
Gipi

15:01, 09 dicembre, 2004
MACCHEFFFIGATA IL MEGA IDROMASSAGGIO! ADORO FARMI IL BAGNO!
NON C’E’ NIENTE DI MEGLIO,MI SA NEANCHE LA CIOCCOLATA E/O IL SESSO…
nkz

08:17, 03 gennaio, 2005
che bello
sono il visitante 2000
cerebroleso

13:42, 12 gennaio, 2005
ma questa ci fa o ci è?
utente anonimo

10:04, 27 gennaio, 2005
Ogni uomo ha due p e le mie stamattina sono pignolo e polemico!
Il risotto è buonissimo, l’ho mangiato.
Ma: la salsiccia quando la scotti nel tegame non scurisce ma schiarisce o al massimo vira il colore dal rosso al grigio.
L’atto del mantecare, ovvero impastare qualcosa con sostanza grassa, richiede si il burro ma anche la mescolatura. Se il risotto lo lasci li senza fare nulla non lo stai mantecando ma lo fai solo raffreddare.
OK, adesso decidi tu dove andiamo a menarci.
Un bacione
D.

21:12, 11 febbraio, 2005
BLOG OKKUPATO!!!!!!
Maquintaliaglielabbiamomesanelculallacensuranell’1961!!!!!!!
Nel panorama cinematografico dell’Italia del pre-boom, esordirono quasi contemporaneamente coloro destinati ad essere ritenuti i grandi maestri, gli autori per eccellenza. Sul finire del decennio, con gl’incombenti ’60 alle porte, Federico Fellini con due Oscar sulle spalle, realizzò un’opera monumentale, "La dolce vita", una sorta di "Divina Commedia" ambientata a Via Veneto, co-sceneggiata con Flaiano e Tullio Pinelli.
Tutti gridarono allo scandalo, sin dalla prima proiezione in pubblico, dove il povero Federico fu aggredito da sputi e insulti di pogni genere. L’anno seguente provvide egli stesso a farsi beffa dei censori, facendo interpretare a Peppino de Filippo il ruolo del Dr. Mazzuolone "Le tentazioni del Dottor Antonio", episodio di "Boccaccio ’70" (1961), dove nottetempo si vedrà letteralmente travolto dall’ossessiva immagine di Anita Ekberg presente in un cartellone pubblicitario, durante un sogno che rasenta l’incubo.
TIE’!!!! Il blog è di chi lo lavora!!!! Lavorare meno okupare tutto!!!
LIBERATE L’ANNO 1961!!!!
LIBERATE IL COMPAGNO SPARINCHIOSTRO!!!!
CCCA(I)-1961 (Comitato Contro la Censura in America nel 1961)

19:29, 22 aprile, 2005
Money for dope è un gran disco. E’ superiore alle vostre possibilità critiche. Purtroppo per voi.
utente anonimo

14:16, 09 marzo, 2005
fottiti.
Si può dire fottiti in un blog?
Si può dire fottiti da una cella di Opera?
m.

11:08, 21 marzo, 2005
perché tutto è finito nelle mani del rinnegato Kautsky, ecco perché…
piccololenin

13:56, 23 marzo, 2005
ricetta del Baker da Skate
(direttamente dalle isole Fiji)
1/3 litro di latte
3 banane
3 cucchiai di zucchero
5 noci (normali, non di cocco)
frullare per 5 min.
1 uovo
1 ditale di gin (o il vostro alcoooolico preferito)
frullare per solo 5 sec.
(altrimenti si riempie di schiumma)
aggiungere un po’ di canela in superficie e versare.
(nooooo, è molto più che un semplice frullato di banana!)
cerenemon

21:29, 08 maggio, 2005
Si prende un foglio qualsiasi, di qualsiasi colore, e un pastello a cera nero. Si colora per bene tutto il foglio e proprio con un pennino per inchiostro (i banchi di scuola delle Elementari Loenida Bissolati ancora avevano il boccetto dell’inchistro incastrato in un buco in alto a destra) si gratta via il nero per lasciar intravedere il colore sotto.
Si chiamavano "i graffiti" e sono sicuro che Paolo alle elementari li ha fatti, ma non si ricorda.
🙂 🙂
utente anonimo

16:41, 11 maggio, 2005
Ah, che invidia!!! Ma ti ucciderò, un giorno, e prenderò il tuo posto di nascosto. E’ un piano geniale!
BWAH AH AH!!!
Ettore

08:50, 27 maggio, 2005
Che il fumetto popolare italiano sia morto quando è scomparso il popolo italiano?
Vedo che anche attorno a Domodossola i contadini pian piano smettono di fare il vino.
cerebroleso

22:29, 02 giugno, 2005
cosa hanno in comune seth, chester brown, igort, gipi, chris ware, spiegelman, francesca ghermandi, baru, ted stern, blutch, david b., paolo bacilieri, marko turunen, gary panter, markus huber, helge reumann, canicola, sammy arkham?
Che si comprano e leggono i fumetti tra di loro?…:P
vecio

14:36, 30 giugno, 2005
Ma chi è, Aline, la moglie alcolista di R. Crumb?
utente anonimo

10:45, 09 agosto, 2005
Carlo Azeglio
Palazzo Viminale Via A. Depretis 00184 ROMA
utente anonimo

15:37, 02 settembre, 2005
>Viene venduto nelle librerie e non subisce discriminazioni.
Ma dove? a Milano?
>Graphic novel è un nome del cazzo.
Più che un’opinione originale è un’affermazione offensiva verso chi cerca di farcelo arrivare, il fumetto, nelle librerie.
"Qui parlo di quello che leggo e, data la mia pochezza intellettuale,
si tratta solo di roba con un sacco di disegni. Fumetti insomma"
Sta scritto nella descrizione (nascosta) di questo blog, per fortuna che lo ammetti almeno.
Karlheinz Stockhausen

09:12, 15 settembre, 2005
Buon Compleblog!
ti regalo uno sparo di gessetti!
nonsologeomangio

Annunci

3 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...