1. E’ appena uscito un romanzo di Antonio Faeti. Si chiama “Sul limitare” e lo edita Baldini Castoldi Dalai. Sono infinitamente in debito con Faeti. Per un sacco di motivi. Spero proprio che il noiosissimo ventre del comunista (il romanzo precedente) sia stato solo un errore di percorso.

2. Una frase mi ronza nel cranio: “E sullo sfondo il rumore dell’attualità”. L’ha detta Carlos Sampayo in un’intervista. Mi sembra che, come nessun’altra, questa affermazione esprima pienamente il senso di tutti i lavori fatti dallo sceneggiatore insieme a José Muňoz, da Alack Sinner ai bar, a Sophie, a Billy Holiday, a Sudor Sudaca. E questa ossessione verso l’essere contemporanei a se stessi prende corpo solo quando i due argentini raccontano insieme. Forse ha ragione Art Spiegelman che sostiene che Muňoz e Sampayo sono un autore con due corpi. Cose che succedono agli argentini: Borges e Bioy Casares, per esempio, insieme diventavano un altro, H. Bustos Domecq.

3. Pur essendo cresciuto a Goldrake e bistecche, non sono un gran lettore di manga. Mi salva, dal mio chiusissimo sistema di pregiudizi, l’avventatezza. Ho letto il primo volume della nuova collana Manga San fatta da Kappa Edizioni. Love My Life di Ebine Yamaji è un gioiello. Una storia di amore e di sesso divertente e ben raccontata, che corregge con la naturalezza della narrazione alcune situazioni scontate e alcuni momenti di retorica. Consiglio.

4. Due cose posso dire di Wonder city: la prima è che si tratta della nuova pubblicazione da edicola che si innesta nella corrente post witch; l’altra è che è letale. Mia figlia Chiara, per la prima volta da quando leggiamo insieme, mi ha interrotto: “Basta! E’ noiosissimo! Leggiamo qualcos’altro”. Ovviamente, ha ragione. Sai se la mappatura del codice genetico ha identificato la posizione della puzza sotto il naso?

Annunci

16 pensieri su “

  1. ah, ecco: Q international.
    mi bastava il nome, grazie.
    (l’unità l’ho buttata nel caminetto alla prima tiritera contro i bikini)

    cerebroleso

  2. il bikini è stata l’ultima invenzione dell’occidente libero, il punto alfa dopo il quale è iniziata la discesa.
    il topless, concorderai anche te, è soltanto un ritorno alla natura, non è invensione ma barbarie, comunismo.

    cerebroleso

  3. ho potuto vedere che sono in parecchi ad avere la puzza sotto al naso. E hanno anche l’ora solare, tanto no hanno appuntamenti cittadini.Troskisti degli anni 70, ne ho uno vicino, anche se io non ho mai capito molto, venivo da lontano, che ne pensi di quelli di LC ancora in onda, o dei radicali sempre sulla cresta dell’onda, fà bene il digiuno. parlo di quel che ho vissuto e delle magagne che ho visto in quei tempi in cui molti di voi eravate ancora alle elementari o alle medie o non eravate neanche nati. Poi magari fai scelte diverse, Villaggi turistici, brioches calde a Santa Maria in Trastevere, in ordine sparso e poco razionale. Devo dire ancora invidia della capacità di canalizzare l’arte e gridare ANARCHIA! Mi hanno già telefonato, prima di questi interventi, per dire di lasciar perdere e di starmene tranquilla, ma rimango una sciocca ragazza ribelle!
    Baci Paolo
    Mars

  4. scusate lo stato confusionale, a me la sera del 26ago2004 mi ricorda una serata triste per la scomparsa di un giornalista italiano indipendente, in Irak, senza santi in paradiso, mai più tornato i cui resti sono stati trovati da poco.
    Il centro profughi di Lampedusa, lagher con voli diretti verso la Libia, dove anche gli invincibili, coloro che non hanno nient’altro da perdere, riescono a perdere l’unico bene inestimabile rimastoli, LA VITA.
    Il cicciottello ministro della salute, esordito con un: ma smettiamola con tutti questi divieti contro il fumo, e adesso in giro a promuovere i movimenti per la vita, contro la pillola abortiva.
    Siamo in piena campagna elettorale e non è mia intenzione fare il testimone di Jeova in giro per i blog.
    Comunque se mi danno una stanzetta al Gaetano Pini, non mi sembra proprio un brutto posto, poi quando arrivate sono comoda comoda già lì a girare per bancarelle e iniziative varie.
    Baci
    Mars

  5. B
    O
    O
    O
    O
    O
    O
    O
    O
    M

    concorderai che invenzione dell’occidente libero sempre è

    se non si fosse chiamato pacifico si sarebbe chiamato Heiwa Ryokoosha

    cher

  6. Hi Cher,
    e sì, Heiwa Ryokosha, bello spunto per mandare in fumo la storia di Bikini o monokini!
    Indossa un top with no less.

    milim (è palindromo, notato?)

  7. Noi l’avevamo un po’ notato ma ci stavamo a provà nostri bikini e pensavamo che era una deformazione dello specchio. quindi hai solo mezzo nick e te lo guardi allo specchio. poverina.

    Le Vere Brigate dei Martiri del Formaggio di Pecorarocep

  8. Cher, neppure io l’avevo notato.
    E’ dopo che mi sono accorta di come sia erotico il palindromo con il suo farsi prendere l’ indietro per davanti.
    Me, rea con-fessa, ma solo di un po’ verina, non del tutto vera pensatrice maliziosa.
    po’ verina, un’apocope pleonastica? Il colmo, no?

    (bacio a Raf)

    milah, milim, milah

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...