Teardrop

lacrima

Non so se l’ho già detto, ma probabilmente se ti capita di leggere le cose che scrivo da queste parti l’hai capito da tempo: di musica non è che ci pigli proprio tanto. Compro e/o masterizzo centinaia di dischi ma poi non sono capace di ascolti attenti. Ci sono cose bellissime o che mi vengono indicate come tali da amici che mi sembrano affidabili e che non riesco proprio a capire; ci sono poi cose che gli stessi affidabili amici mi indicano come inezie che invece mi mandano in visibilio e mi ossessionano.
Non è tutta colpa mia.
Ho amici coetanei che raccontano di quando i loro fratelli (o sorelle) maggiori li bombardavano con ossessionanti monologhi basati su ideologie mal capite, accompagnando il tutto con i ripetuti ascolti dei Led Zeppelin o dei Pink Floyd. Sono cresciuti tutti in città. Noi in provincia avevamo genitori sfascisti che affermavano che se un poliziotto in borghese aveva estratto la berta e freddato quel rivoluzionario capellone che stava camminando per i cazzi suoi, sicuramente il comunista aveva fatto qualcosa: e poi mica si può togliere la pistola a chi deve difenderci! Ho anch’io due sorelle più grandi, di quattro e cinque anni, ma a casa erano tutte piccolograndeamore, piccolaketty, seseitulangeloazzurro e tiamottì.
Cresci disturbato e sicuramente maturi ossessioni.
Le mie si concretano in un’insopportabile smania di possesso di libri e dischi (per pudore e buon senso, indico solo le cose che si possono comprare e mi posso permettere).
Ieri sera, per esempio, sono passato davanti al negozio di dischi. Volevo chiedere il nuovo Africa Unite (perché il duetto Madaski/Bunna mi piace tantissimo e perché sono curioso di sapere cosa è successo al loro suono dopo l’abbandono di Senatore e Parpaglione). Il piano è chiaro. Ho poco tempo, chiedo, compro (costa solo 13 euro) e mi allontano senza lasciargli il pancreas (reni e polmoni finiti). Sono lì che aspetto il mio turno e vedo “The Best of Massive Attack”. Lo prendo in mano e sghignazzo. Hahaha… Ce li ho tutti e 100th window non mi è neanche piaciuto. Lo poso e – porca trota! – accanto a “The Best of Massive Attack” c’è “The Best of Massive Attack”. Ha lo stesso titolo dell’altro e gli somiglia abbastanza, ma ha una confezione molto più seducente per noi allodole e costa una dozzina d’euro in più. Non posso resistere. Oltre al disco, il pacchetto con copertina cartonata contiene un dual disc (un robo doubleface) che, da una parte, è un dvd con tutti i video del gruppo di Bristol e, dall’altra una raccolta di canzoni inedite o raramente sentite.
Dannazione! Viene con me!
Adesso tocca di canticchiare tutto il giorno: karmacoma Jamaican aroma / karmacoma Jamaica in Rome…

Annunci

9 pensieri su “

  1. mmhh, pioggia + sciopero di mezzi…
    dura x gli schiavi che devono andare al giogo: workinclass teardrops.

    cerebroleso

  2. Sciopero DEI mezzi, cerebroleso.
    Lei mi schiaccia l’italiano mi schiaccia.

    Carlo Azeglio

  3. oggi uscito “trentacinque”, pubblicazione celebrativa dei 35 anni de Il Manifesto. Grande formato e grande prezzo: 20 euro.
    micign

  4. Venti euro per un libro grande come un quotidiano che nella borsa non ci sta. Oggi piove e sto cazzo di ombrello continua a batterci contro. Lusso necessario? Magari modifico le mie necessità.

  5. non ho visto l’edizione speciale di 20 euro, ma soltanto il quotidiano, e non riesco a decidermi se mi piacia o no il nuovo progetto grafico. appena l’ho visto mi son det: che merda pazzesc! In realtà non so se non sia la mia copia tutta mezzo macchiata dell’inchiostro troppo fresco quando è stato piegato.
    mah, vediamo domani.
    comunque ricorda moltissimo The Independent.

    The Brainjured

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...