Manche

Copertiuna francese di Chroniques di Manchette 

Avevo letto dell’esistenza di questo libro su un vecchio numero di Carmilla (la rivista). Mi sembra ne parlasse Luigi Bernardi nei suoi appunti per una storia del romanzo poliziesco (che prometteva non avrebbe mai scritto). E mi sembra ci fosse anche la traduzione di un brano che parlava di Dash, Dashiell Hammett, sancendo la superiorità della prosa del nostro a quella di Hem, Erenst Hemingway.
Ora il volume esiste anche in italiano e lo edita Cargo Edizioni (se ho capito bene, un’etichetta dell’Ancora del Mediterraneo).
Jean Patrick Manchette, Le ombre inquiete (il giallo, il nero e gli altri colori del mistero).
Sto leggendolo. Esaltante!

Annunci

8 pensieri su “

  1. “Cara mamma, questa settimana non aspetto il sabato per scriverti perché ne ho, eccome se ne ho, di cose da raccontarti. Intanto ti dico che siamo stati noi, cioè la nostra squadra, a prendere gli anarchici che hanno rapito l’ambasciatore degli Stati Uniti. E ti dico anche che personalmente non ne ho ammazzato neanche uno”
    Jean Patrick Manchette

  2. lascia perdere boris, è solo spam. Una delle poche cose che sanno fare questi qua, oltre alle newsletter asfissianti. Manca che ti avvisino pure quando vanno al cesso, anzi sarebbe più interessante.

    #6

  3. bravo anonimo.
    comunque non era spam, se non vuoi email da noi basta che lo dici senza fare tanto il simpatico…
    La citazione l’avevo scritta solo perchè è una bella frase e Jean Patrick Manchette è un grande scrittore.
    g.c.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...