AP e Visca 

...mavvedi cosa vado a pensare... 

Lo vedo e mi attrae. Perché il disegno in copertina è pazienzesco oltremodo e perché riconoscerei ogni singolo carattere di quella firma in stampatello minuscolo, anche se me lo mostrassero annegato tra innumerevoli lettering. Visca di Andrea Pazienza, edizioni Fandango.
E allora lo compro e lo ripongo sullo scaffale delle letture (quello lungo e appesantito dalla mia indolenza).
Ci sono libri che lascio lì perché non è ancora il momento giusto (alcuni per mooolto tempo) o perché me li dimentico. Questo invece mi è saltato in mano ieri sera mentre cercavo qualcosa da leggere avvolto dalla calura estiva della periferia al cubo che mi ospita.
L’ho preso colmo di aspettative. Cazzo! E’ Pazienza. Il mio Pazienza!
Bhoff…
Una raccolta di disegnino carini, caricaturine, fumettini, giochettini adolescenziali cui un Andrea Pazienza giovanissimo si è dedicato durante gli ultimi anni del liceo artistico pescarese.
Sì, ci sono i segni del genio precoce. Occhei, nessuno dei miei compagni di classe era così bravo a fare le caricature dei professori. Certo, di lì a poco avremmo potuto leggere Penthotal e – soprattutto – le storie per Cannibale. Ma si tratta solo di robette.
Ogni manufatto finalizzato alla comunicazione estetica – dice il professorino là in fondo sventolando la mano tozza e pelosa – deve essere letto sia come testo sia come documento.
Ma che due coglioni i documenti!
Ci stanno facendo leggere tutto, ma proprio tutto, quello che è fluito da penne, pennarelli e pennelli di APaz. Ricordo raccolte, all’indomani della morte, che – mantenendosi in risibile equilibrio sull’esile bordo della legalità – accozzagliavano fumetti, vighnette, illustrazioni, fossero anche state prodotte in un momento difficile su due strappi di carta igienica.
Veramente abbiamo, tutti, bisogno di queste cose. Veramente non sarebbe sufficiente un fondo che le raccogliesse e mettesse a disposizione (magari in rete) a chi avesse necessità di studio o di ricerca.
Ogni libro è un libro utile. Ma ci sono libri più utili di altri e prima di guardare la raccolta dei disegnini di un adolescente di genio vorrei venissero soddisfatte altre priorità.
E’ mai stato riproposto in volume l’episodio Lupi di Zanardi? L’ho letto durante un’estate degli anni ottanta su un Corto Maltese (forse trovato su una bancarella). Mi ha messo i brividi (ed ero stampato su uno scoglio in mezzo al mare).
Specie nella calma meditativa e dopata del mokuso al termine della storia.
Non l’ho mai vista in volume. O sbaglio?

Annunci

10 pensieri su “

  1. Avevo visto anch’io questo libro in libreria ma ormai sono anni che non ne compro più. Anche perchè mi piace sempre leggere Pazienza nel contesto della rivista in cui pubblicava (una perversione personale?). L’operazione della Fandango per quanto mi riguarda è unicamente un’altro sfruttamento commerciale del nome Pazienza un libro fatto senza passione. L’unico libro che mi è piaciuto moltissimo in questi ultimi anni è quello di Roberto Farina pubblicato dall Coniglio Editore l’anno scorso.
    Gianluca Costantini

  2. Non so, Gianluca. Il libro di Farina mi è parso insignificante (adesso non lo ricordo neanche più). Mi erano molto piaciuti la raccolta di memorie di Scozzari, fatto da coniglio e il volume che raccoglieva le storie di Stella di coconino (aficionados in b/n mi è parsa anche più divertente di quando l’ho letta coi colori appiccicosi sul fascicoletto di frigidaire).

  3. Forse sarà che di Farina mi era piaciuto di più il suo modo scrivere che il contenuto, forse mi sono fatto condizionare. Io amo molto le riviste, la loro costruzione la loro gabbia. E quindi apprezzo molto le storie a fumetti all’interno di un progetto più ampio che non sia una antologia a fumetti.
    Quando poi riguarda Pazienza e Frigidaire è ancora più forte.
    Però questa naturalmete è solo la mia visione di malato da rivista.

  4. mi sembrava che Aficionados fosse uscito anche su Frigidaire ma forse mi sbaglio, ci sarà qualcuno che sicuramente tra i superfans di pazienza che lo sa…

  5. sul fatto che wolverine era presente al matrimonio di nicole kidman, però, non dici un cazzo. se aspettiamo te…

    cerebroleso

  6. Dobbiamo chiamare le cose col proprio nome: truffa. Trattasi di truffa, e poco altro.
    Ci siamo dimenticati un particolare. La mostra su paz al Vittoriano, e il relativo catalogo edito da Fandango. Costo 25 euro. Clamorasamente, nel catalogo manca gran parte della mostra! Ed ecco che a qualche mese di distanza esce questo Visca, sempre Fandango, sempre prezzo non esattamente leggero (chi colleziona fumetti d’autore c’è abituato, ai prezzi alti. A volte sono giustificati; a volte meno). Contenuto? Molte delle cose esposte in mostra; molte delle cose non finite nel catalogo, e ovviamente anche tavole che invece nel catalogo ci sono. Insomma i due libri si sovrappongono in buona parte, e ciò che rendeva incompleto il primo magari riempie il secondo. Si fosse fatto un catalogo come si deve, giustamente corposo e giustamente prezzato, magari “Visca” non esisteva. Ma vuoi mettere l’occasione di fregare gli aficionados, che per definizione non si fermano davanti a nulla?

    Il tutto ad opera di un editore intoccabile o quasi, poichè troppo ben inserito nel giro romano che conta, fiera bandiera della cultura de sinistra (e questa, sia chiaro, è una critica da sinistra). Il quale nel frattempo ci propina muccino al cinema e il Paz martoriato in libreria. Per carità, produce anche un sacco di roba di qualità. Ma insomma, mi pare ci sia più di una controindicazione…

    A criticare le scelte di Fandango, potete scommetterci, saranno pochissimi. Comunque non scrivo questo commento per maltrattare Procacci a mio piacimento. Hanno maltrattato Pazienza, ed è questo ciò che conta. Più di ogni altra considerazione.

    (E io? Prima o poi lo comprerò, Visca. Lo farò nonostante l’incazzatura. Lo so. E’ una malattia, si sa. E i malati fessi sono i peggiori)

    Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...