RCrumb

Mi è arrivata la newsletter di crumbproducts.com, il sito che gestisce fumetti e merchandising di Robert Crumb e famiglia. Niente di realmente interessante (fornisce le coordinate di Crumb per i mesi estivi e scopro che sarà quasi sempre nel suo "nascondiglio segreto" nel sud della Francia a fare Genesis, il progetto di 180 pagg di cui si sente da un po’ parlare in rete). Però c’è questo annuncio e mi sembra cosa gradevole. Lo riporto:
He has informed us the German publisher Taschen will release a fairly large book entitled "R Crumb’s Sex Obsessions" early next year. There will also be a book entitled "R Crumb’s Sweeter Side" released later this year by MQ Publishing (the same company who published The R Crumb Handbook).

Annunci

15 pensieri su “

  1. non qui a cincischiare sul delle figurine mentre Vittorio Emanuele è “molto stanco e provato dagli arresti domiciliari”. Il quadro clinico è aggravato da un “forte stress psicofisico”, rinchiuso, ricordiamolo, dove non ha né un terrazzo per prendere un po’ di sole, né un giardino per passeggiare. L’appartamento ai Parioli, è ampio, certo. Ma assomiglia più a un bunker (piano terra, inferriate alle finestre) che a una magione adatta al confino di Sua Altezza, pur per adesso decaduta. Dopo tre giorni di arresti domiciliari, ci si chiede «quanto durerà questo inferno?

    cerebro manuele savoia

  2. Che giorno triste sarà quello, speriamo lontanio, in cui morirà anche R. Crumb.

    Io personalmente avrò l’impressione che se ne sia andato non solo un vecchio amico che non mi ha mai deluso, ma uno degli ultimi che abbia del fumetto, più o meno, l’idea che ne ho io (viceversa, in realtà).

    Vicinelli

  3. a parte quello che dice cerebro (che come sempre mi sembra non faccia una grinza) ma perchè il termine di un esistenza deve sempre essere visto come una cosa triste?
    senza fine non ci sarebbe inizio…
    ah! ancora una cosa Vicinelli…
    me la spieghi la tua crumbiana idea di fumetto…
    sto lavorando a un pamphlet (che mai vedrà la luce) di teoria e prassi di lettura del fumetto e ogni confronto mi interessa e arricchisce
    attendo
    sciao

  4. 1)Se scrivi di fumetti: fatti i fumetti sulla scrittura delle parole
    “E’ semplice! Là fuori c’è un sacco di gente e, nel lotto dei grandi numeri,
    c’è chi “scrive di fumetti e chi lo fa “meglio di te. E da questi
    (ma anche da quelli che lo fa peggio di te) impari un sacco di roba.”
    2)Crumb, briciola
    3)Woodcock, cazzo di legno
    4)Spari d’inchiostro, pistola idraulica

    #9/5)

  5. naomi capmbell ha picchiato col cellulare una terza domestica.
    ahhh, com’è dificile trovare del personale di servizio come si deve.

    cerebro manuele savoia

  6. Basta risate! Fai come tutti gli altri. Sghignazza in ufficio lasciando che i tuoi collegucci si chiedano cosa stai facendo…

    (ho cancellato l’ennesima risatina perché iniziavano a infastidirmi)

  7. ah! ancora una cosa Vicinelli…
    me la spieghi la tua crumbiana idea di fumetto…

    è un’impressione, io non sono un teorista come te.

    Qualcosa che mi richiama la California del nord fra gli anni Cinquanta e Sessanta, che io ho conosciuto un po’ per sentito dire e un po’ dal vero, perché ho abitato là a lungo ma tanti anni dopo (e una mattina, in un librivecchi di Oakland, ho incontrato R. Crumb che comprava un fascio di spartiti incartapecoriti: benché fosse chiaro che tutti lo riconoscevano, nessuno dei presenti lo disturbava, e quindi mi sono limitato anch’io a fissarlo, registrandone ogni movimento): una serietà esistenziale dissimulata costantemente; un senso di gioco e di divertimento; una disposizione all’avventura e alla sorpresa continua; una dimensione spirituale (so che stai facendo una faccia, ma vabé), per quanto travestita, addirittura preponderante.

    Molto semplicemente, proietto su Crumb delle cose di me stesso e di posti in cui ho vissuto. Forse amo i fumetti che mi permettono di farlo e che sono sempre meno (di sicuro nessun fumetto italiano: recentemente, esortato da amici fededegnissimi, ho letto un sacco di Gipi e ammetto, convinto sinceramente di sbagliare io, di non averci trovato nulla, ma nulla nulla: esercizi vani e gelidi e che, per quel che ne capisco io, non arrivano nemmeno a essere calligrafici).

    Vicinelli

  8. Vici,
    su Gipi secondo me hai torto marcio (hai letto anche gli innocenti e la macchina?).
    Certo è che non mi sarebbe potuto venire in mente un autore più distante da Crumb.
    Invece il ricordo di Crumb che hai deciso di condividere mi ha quasi commosso. Grazie
    Ciao
    P.

  9. su Gipi secondo me hai torto marcio

    lo so lo so

    (hai letto anche gli innocenti e la macchina?)

    “La macchina”, no.

    Non subito, ma rileggeròllo ancora, però quest’inverno magari.

    Invece il ricordo di Crumb che hai deciso di condividere mi ha quasi commosso.

    R. Crumb in persona è ancora più identico a un suo personaggio che nelle fotografie, dove è uguale!

    Vicinelli

    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...