Il fumetto populista (1): The last lonely Saturday di Jordan Crane

Last lonely saturday

E’ un libretto, uscito nel 2000 per Highwater Books e appena ristampato in un’edizione cartonata da Fantagraphics. Jordan Crane è bravo (è quello della rivista “Non”) e questo è il suo primo libro. E’ proprio un bell’oggettino: 80 piccole pagine avvolte in una copertina rigida e in ogni pagina due vignette a scandire una storia quasi muta, che si legge in un soffio. Una decina di minuti in cambio degli 8 dollari necessari per averlo. Dieci minuti che si riempiono di bei segni e ottima scansione narrativa. Dieci minuti che si riempiono anche di luoghi comuni e buoni sentimenti. Sulla quarta di copertina – e mi sembra un gesto carico di furbizia – si legge picto novella.
Siccome il libello è fatto molto bene, alla fine della lettura non lo si lancia nel bidone della carta da riciclo. Però, lo si mette ne sacco dei libri da regalare alla biblioteca comunale. Perché è un oggetto che è inutile rileggere. Sarebbe un po’ come rivedere un film di Ron Howard. Ci sono momenti in cui lo guardi anche spensierato, ma senza alcun trasporto emotivo. E non è solo questione di cattivismo modaiolo.

Annunci

8 pensieri su “

  1. si può parlare di una iconovella tamarra contro una iconovella da elite?
    è vero che la diferenza consiste nell’allestimento spillato di una e quello cucito dell’altra?
    e nel mezzo (poi) cosa c’è?!?!?!?!

  2. Non lo conosco ma si sembra quella pubblicazione che s’indirizza a chi considera il libro “un bell’oggetto”: di lì si finisce direttamente ai coffe table books sulle dimore nobiliari del Lancashire o i servizi da té.

    Però questo commento è una scusa per farti vedere quest’animazione

    http://www.dontdownloadthissong.com/

    e chiederti se conosci Bill Plympton (per Weird Al chiedi a 403).

  3. Lo conosco poco. Ho visto i cartoni su come smettere di fumare e su come baciare e un libro di vignette porcelle. Gli ero cascato addosso una quindicina d’anni fa durante una trasmissione diretta da Nichetti (non ricordo se una notte dei cartoni animati su una rete fininvest o se una cosa rai che si chiamava fantasy party). Adesso che me lo hai fatto venire in mente vado a cercare in youtube…

    Grazie
    P

    PS: vado anche a vedere l’animazione consigliata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...