Forme di vita intelligente nell’universo

José Muñoz Grand Prix de la Ville d’Angoulême 2007

Automatic Tragic Comic da Stripburger

Annunci

5 pensieri su “

  1. Direi di più: una promessa del fumetto internazionale…

    Tra i tanti, mi viene in mente un episodio.
    Uno dei primissimi Happening Underground, forse il secondo. allestito al csoa Garibaldi (esiste ancora?). Ospite Munoz. Si parla di fumetti, ovviamente, e i ragazzi presenti, antagonisti nelle movenze, nel linguaggio e nei vestiti continuavano a fare riferimento a frank miller e al fumetto nordamericano supereroistico. Ero basito. Ma vedevo nonostante questo un Munoz disposto al dialogo.

    Penso che tutta la vita di Munoz sia stata all’insegna dell’incomunicabilità artistica. Un’incomunicabilità dovuta al ritardo degli interlocutori.
    Tutto quanto hanno voluto fare e fatto lui e Sampayo ha sempre scavalcato le aspettative tranquillizzanti dei lettori. Forse la critica e il circuito degli appassionati hanno anche accompagnato ed esaltato il suo lavoro con mostre e iniziative di vario tipo. Nonostante ciò, lavori che hanno ormai più di quindici anni non hanno ancora sortito le logiche conseguenze che dovevano.
    La lezione di Trovare e ritrovare è ancora lettera morta e così quella di tutti i lavori successivi, pubblicati (talvolta in ritardissimo) ma sostanzialmente ignorati.

    Mi forzo a sperare che il premio di angouleme sia un premio vero e l’anno prossimo spero di tornarci per vedere come consacreranno il suo immenso lavoro.

    M.

  2. M. mi ricordo una mostra dedicata a Munoz proprio ad Angouleme. Si entrava in una sala, attraverso una porta aperta. Sbigottimento, sul muro alle spalle stavano decine e decine di ritratti di Breccia, quadri a colori li circondavano.
    C’era anche Munoz in giro, ben disposto a parlare e ben disposto anche a disegnare per una burbetta come me. Su una stampa, ce l’hai anche tu, dove si autoritrae, in arrivo alla stazione di Lucca, sigaretta in bocca; Fumo d’Autore, un ricordo di quando ci andava anche il Vejo?, un melanconico desiderio di quello che avrebbe potuto essere e non è più stato.
    Angouleme non deve dimostrare nulla a Munoz, almeno per come la penso io, questo premio arriva una volta all’anno e dopotutto nel 2007 serve a dire: Munoz è ancora esordiente, proprio come dici tu, sempre davanti.
    A Lucca, allo stand di Coconino, anni fa, aveva il viso tirato, stanco, era burbero e sembrava scocciato. Non disegnava.

    Grande José

    D.

  3. Me lo ricordo a un cartoomics. Forse era ancora allo spazio nord (quello in fondo a viale monza). C’era un poveraccio (uno di questi che qualcuno dice “critico”) di cui sto cercando di rimuovere il nome (giuffrida, mi sembra) che gli faceva domande cretine e fuori luogo. C’era raitre che gli chiedeva un disegno dell’argentina. E c’era lui, generoso fumante e sorridente. Parlava dei suoi esordi, di hora cero e di oesterheld. E mentre parlava tracciava su un foglio righe secche a pennarello impugnato altissimo (ho pensato, come bacchette per il sushi). Mentre parlava di Oesterheld, a un certo punto, si è interrotto e ha sollevato il foglio. Lì sopra c’era il volto di Oesterheld. E non era l’usuale schizzetto di ernie pike cui ci siamo abituati a furia di amare – giustamente – pratt. Era il volto di un uomo intelligente dallo sguardo acuto. Poi ha continuato a parlare. Lentamente. A larghi cerchi. Come chi è abituato a spazi ampissimi. Raggiungendo i concetti a colpi di approssimazioni successive.
    E mentre parlava, tirava righe sul foglio. Poi ha sollevato di nuovo il disegno e al volto di oesterheld si era sovrepposto il fitto reticolo delle rughe di breccia.
    Sono un cuor di mollica.
    Ho quasi pianto.
    Credo che quel disegno ce l’abbia in caso l’inutile criticuzzo.

  4. E in riva al naviglio,
    col tetto aperto così vicino che doveva abbassare la testa per non sbattere contro al cielo:
    non era abbastanza grande per farci star dentro tutti i disegni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...