Munro

(dal blog della Fantagraphics, che lo ha scovato nel blog di comics comics)

Annunci

17 pensieri su “

  1. “…un piccolo intenso dramma che colloca l’amara vicenda dei suoi protagonisti su uno sfondo dell’America della Depresione… E’ la storia tragica e violenta di braccianti che lavorano… un gigante buono ma irresponsabile… non è capace di controllare la sua forza…le fattorie e tutto attorno immensi campi coltivati di grano… Dopo poco tempo si presentano i problemi… una ragazza…(il gigante) si trova nel fienile e da una piccola porticina si vede spuntare la (ragazza) che si siede vicino al muro. I due cominciano a parlare ma si nota immediatamente l’inbarazzo (del digante) pertanto lei gli si siede accanto… e appena essi si agitano un po’ il povero … per tentare di calmarli finisce con l’ucciderli… tutti si armano e lo vanno a cercare per ucciderlo….sfila una pistola e la punta alla testa( del gigante)… e gli spara.”

    No, non è una descrizione di IL GIGANTE di David Mazzucchelli ma di UOMINI E TOPI di John Steinbeck pubblicato nel 1937!
    Meno male che è arrivata la novel graphic altrimenti chi raccontava le storie?

    cher

  2. Bé, è come dire che che Giulietta e Romeo e i promessi sposi sono la stessa storia perché ci sono un uomo e una donna con problemi organizzativi nella loro vita affettiva.

    George ammazza Lennie perché è la cosa giusta da fare, l’unica cosa giusta per proteggerlo. Lennie ha ammazzato la moglie di Curley spezzandole il collo. Big Man non ha ucciso la bambina. In Big Man la protagonista è anche la bambina. I due lati dell’anormalità, la forza e la dolcezza. (e chi ha parenti Dawn sa a cosa mi riferisco).

    Cher, as usual

    D.

  3. caro Cher,
    non ti seguo più
    il plagio esiste solo perchè esiste una normativa che codifica la proprietà delle idee.
    Mazzuchelli non commette niente di sbagliato se “ruba” la “trama” di uomini e topi.
    Commette uno sbaglio quando in nome nella normalizzazione all’interno del GN disarma l’esplosivo potenziale della storia di
    Steinbeck.
    Il Gigante di Mazzucchelli è un romanzetto rosa al confronto dello splatter emotivo di Uomini e Topi.
    Da uomini e topi non torni indietro, puoi solo andare avanti… dal Gigante, decidi di fermarti e di non leggere più fumetti. gRAPHICNOVEL PER LO MENO.

    SCIAO
    boris

  4. Boh? Plagio? torno a dire che non ci vedo niente di simile nelle due storie. Ah si! Ci sono dei personaggi! Ma te Cher, li hai letti Bigman e Of Mice and Men? Perché se mi rispondi di no, va bene, ok, capisco, tutti abbiamo bisogno di parlare di ciò che non conosciamo, sai che noia altrimenti? se rispondi di si la situazione è proprio grave, perché Bigman non aveva nessun amico che lo proteggesse da se stesso sparandogli alle spalle facendolo fuori. Altrimenti mi vieni a dire che Levi scrivendo Se questo è un uomo ha plagiato Il diario di Anna Frank.
    A proposito del matrimonio (Grazie non lo sapevo!)
    E Lost Girls lo hai letto? Che ne dici: cosa ha plagiato Alan Moore?
    E quante mani hai usato? Perchè io i volumi (è successo col primo il secondo e anche il terzo) gli ho dovuti appoggiare, con una sola non ce la facevo, sono proprio pesanti.

  5. ‘quante mani hai usato’ alludi alla masturbazione?
    no, proprio non mi ha ispirato in quel senso.
    no, direi che non ha plagiato nessuno.
    frank e levi, quante stronzate spari

    cher

  6. consiglio per #11
    la prossima volta invece di appoggiare il tomo, reggilo bene con due mani e fatti succhiare.
    è un gran bel leggere, così, creativo.
    tuo
    teodor jozef korzeniowsky, capitano

  7. Qual è la risposta che sento di più?:
    a. Cher… stronzate!
    b. Effettivamente anche maus è se questo è un uomo più topolino. Uomini e topi mi fa piangere. Big man mi fa piangere… Tutti e due mi fanno piangere e, siccome steinbeck ha raccontato la storia prima di mazzucchelli, big man è un plagio di uomi e topi…

    Veramente ci interessa così tanto l’originalità di una storia?

  8. Io continuo a non capire.
    non c’è niente in comune tra Uomini e Topi e il Gigante, sono due storie COMPLETAMENTE diverse.
    Rileggetele per favore, la memoria gioca strani scherzi

    D.

  9. stronzate
    impossibile rileggere una cagata come il gigante
    città di vetro invece non si riesce a leggere neanche una prima volta cotanta merda sprizza l’americanata che vorrebbe essere europea
    sia mazzuchelli che auster: serie C

    cher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...