Ci sono

(non io, loro… quindi mi scuserai se ne parlo in terza persona)

Coccoina

Ci sono due Paolo Interdonato. Condividono braccia, gambe e faccia, ma non si incontrano mai. Neanche davanti allo specchio.
Se non è la prima volta che passi da queste parti, forse li hai conosciuti entrambi. Ma non garantisco. Né per me, né per loro.
Uno si occupa di consulenza, organizzazione, processi e tecnologie. L’altro di parole, immagini, storie e narrazioni.
Uno è considerato un professionista, anche assai serio e capace. L’altro un amatore, uno snob e, spesso, un cialtrone.
Uno risolve problemi, identificando problemi più piccoli che non sa risolvere ma che sa assegnare a gente che li riconosce come propri. L’altro identifica problemi e formula domande dove molti vorrebbero risposte. Uno si commuove guardando i modelli di relazione che si formano tra gli uomini. L’altro gli uomini li disprezza abbastanza, tutti, e, se non fosse per le storie, ne starebbe alla larga.
Uno crede che dio non sia. L’altro crede che dio sia le storie.

I due si guardano. A volte in cagnesco. Più spesso con rispetto.

Soffro per questa schizofrenia oscena. Vorrei che quei due si incontrassero. Vorrei che riuscissero a fare qualcosa insieme. Vorrei ci fosse una forma di collaborazione tra il sapere utile al migliore dei mondi possibili e quello completamente disutile.

Vorrei. Ma non so. E la cosa che mi rattrista di più è che non posso scrivere “ma, ancora, non so”.

Advertisements

9 pensieri su “Ci sono

  1. La schizofrenia è una vaccata inventata dagli psicologi, primi solo agli astrologi.
    Smettila di lamentarti e datevi la mano.
    Sono convinto che il consulente racconti storie e il fumettaro sfanculato riesca a scrivere libri, fare fanzine, e tutte le altre cazzate inutili, solo perché conosce come le persone si interlacciano.
    E guarda che io sono uno scienzato.
    D.

  2. questo tuo pezzo mi ha ricordato come certa critica un po’ rude contrapponga in maniera analoga Lewis Carroll, il letterato, a Charles Lutwidge Dodgson, il logico matematico… in realtà anche per loro due la schizzofrenia era più apparente che sostanziale…

  3. ha ragione D.

    (sono io che per quanto dubbioso, perplesso, non sempre soddisfatto ma che non può lamentarsi, rimango cmq una persona unica)

  4. D. quand’è che ti dò i tuoi libri? quando passi a cremona?
    o li faccio portare a parma da mia cognata?

    (sono io che te li ho fatti autografare e che li ho da alcuni mesi)

  5. non sarà che quello che si occupa di parole, immagini, storie e narrazioni, lo pagano meno (o niente)?

    p.i.

  6. scusa, dimenticavo la firma…

    (sono io che organizzo il 20 e che posso aggiungere un posto a tavola)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...