… continua

2. Lo stigmatizzatore di miti

Pinhead da Hellblazer (Clive Barker)

Ora spostiamoci in rete. I personaggi di fantasia sono due amici che leggono fumetti per ragioni diverse. Uno ama principalmente le storie e l’altro soprattutto il funzionamento del racconto per immagini. Entrambi leggono molti fumetti e molti saggi, articoli e studi intorno al fumetto.
Non riescono a incontrarsi spesso e, così, la maggior parte delle loro chiacchierate avvengono via chat. Lo sai come funziona: si sintetizza troppo; non ci sono espressioni e prossemica; gran parte dell’efficacia dialogica viene uccisa dal mezzo…
L’amante delle storie ha una forte autostima (conosco un sacco di gente che paga profumatamente dei seri professionisti per riuscire a costruirsene una) e si chiede quale siano i motivi per cui non riesce vedere la grandezza di alcuni fumetti universalmente considerati immensi. Ne parla con il suo amico che cerca di spiegargli le ragioni di quella grandezza (a volte riuscendoci, altre meno). A un certo punto, l’amante delle storie decide di non accettare quell’assunto. Si dice: “Adesso faccio finta che Harvey Kurtzman non sia un rivoluzionario geniale.” – ho usato Kurtz, perché voglio che la frase risuoni blasfema anche per me, ma funziona anche con Pratt, Eisner, Tezuka, Franquin, Herge, … fino a Ware, Gipi, Taniguchi e Sfar – “Cerco le storie coeve che un generico lettore dei suoi fumetti leggeva mentre nei chioschi, c’erano frontline combat e il suo mad, e leggo le sue e le altrui storie con l’approccio più puro di cui sono capace. Poi, una sera in cui la concentrazione mi assiste, rileggo solo storie sue. Questa volta completamente indifferente al momento in cui sono state realizzate”.
Oh… Tutte le volte che quel lettore curioso tenterà di raccontare i risultati del suo esperimento al suo amico ne trarrà un sorrisetto sghembo, un sopraciglio inarcato e un sarcastico: “sentiamo… un altro sopravvalutato?”

Annunci

2 pensieri su “… continua

  1. hai provato a leggere gli articoli del tuo amico thomas martinelli sul fumetto su Alias? io capito una minchia
    ma anche quello del tuo amico belculito su berger nello stesso suplemento dice tante di quelle banalità ma tante di quelle banalità ma tante di quelle banalità che finisce che quel libro di merda di berger me lo presti e me lo leggo anchio me lo leggo

    cerebroleso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...