Gatti, rabbini e postfazioni

Il gatto di Joann Sfar dal profilo di Facebook

Nel frattempo, in libreria, è comparso il secondo volume BUR/24×7 del gatto del rabbino di Joann Sfar. Raccoglie il quarto e il quinto album e quest’ultimo (Gerusalemme d’Africa), in italiano, non si era ancora visto. Sono storie che amo molto e credo di aver spiegato i motivi nella postfazione del libro. L’ho scritta durante una domenica di luglio, senza rete e senza paura di dire cazzate. L’assenza di timore per le cazzate è sensazione che amo molto quando scrivo sul blog (ed è il motivo principale per cui continuo a farlo). Quando scrivo per la carta sono sempre un po’ tignosetto: limo il linguaggio preoccupato dalle semplificazioni, con l’unico risultato di semplificare ugualmente ma di fare molta più fatica.
Sono contento di aver scritto quel pezzo. Per veri motivi. Ho potuto parlare delle mie ossessioni più recenti, mi sono sentito in dovere di cercare dei libri sul talmud e ho dovuto rileggere dei gran pezzi di bibbia (un libro che mi fa godere tantissimo, tutte le volte). Dall’altra parte, su skype, c’era mio fratello Sam (famiglia numerosa, eh?) che mi spiegava cose sul linguaggio e sul senso della vita che, come sempre, non sono sicuro di aver capito.
Gerusalemme d’Africa è il solito pezzo di sublime bravura di Sfar. Se non lo conosci, dovresti cercare di procurati il libro. Forse, il fatto che la postfazione sia di sparidinchiostro può essere un punto in favore del libro. Forse, no. In questo caso, ignorala: più di tanto non può far male al fumetto di Sfar.

Annunci

7 pensieri su “Gatti, rabbini e postfazioni

  1. me la sono letta ieri la tua postfazione… e proprio non mi piace come è scritta.

    e ancora non mi capacito di come si possa pensare di scrivere tutta una postfazione, anche abbastanza lunga e articolata… in corsivo, ma che redazione può mai concepire una simile pirlata… certo, mi dirai tu, la stessa redazione che ha lasciato passare anche un refuso… non ci sono più le redazioni di una volta… che tristezza…

    tutto il resto invece mi è piaciuto, il resto del tuo scritto intendo, sì, anche Sfar vale pena e parecchio ma le sue tavole così piccine picciò, mica è giusto però…

  2. certo che parlavo del corsivo!
    ahahah

    (sono una sagoma, eh?)

    il tuo testo mi è piaciuto, il riferimento agli stand-up comedian l’ho trovato forse un filo spiazzante, ma sarà interessante rileggere il 4° libro e leggere per la prima volta il 5° (che il il francese non lo mastico) alla luce delle tue parole…

  3. L’ho trovato spiazzante anch’io. Ma si sono infilati e non volevano andarsene. Nessuno li ha zappati con una falciata di editing e allora ho pensato fosse giusto che anche tu patissi le mie ossessioni più recenti.

  4. concordo. sfar è un genio. e… mi rammarico di non essere ancora riuscito ad incontrarlo di persona…

    smoky saluti di sardegna e
    complimenti per l’ottimo lavoro e le ottime iniziative! 😉

    smok!

  5. che cosa mi regalo quest’anno?[..] Su Friend Feed Viola sta chiedendo idee per libri da proporre ai clienti della sua libreria per natale. Ho buttato giù qualche consiglio su fumetti usciti nell’ultimo anno (o giù di lì) e poi ho pensato che se ci mettevo le figure [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...