sabato tregua

Finalmente è uscito un libro firmato da Andrea Bruno che somiglia al suo autore. Finalmente un bell’oggetto, privo di colori appiccicaticci stampigliati in copertina. Con una copertina in bianco e nero che mi spinge subito dentro l’universo dei segni dell’autore, il libro si presenta con un formato enorme e una spillatura che trovo elegantissima. Il carattere bastone in copertina, lo stesso usato per la grafica di canicola, è al posto giusto. Il racconto è, ancora una volta, venato da troppa poesia per i miei gusti, ma presenta alcuni frammenti di racconto visuale che mozzano il fiato (l’apertura con la partita a baseball tra Mario e Arlecchino mi ha lasciato ansimante per un po’). La scelta del lettering tipografico è insultante e quasi imperdonabile. Ma non dovrebbe essere un difetto sufficiente a tenere quel libro lontano da casa tua. Compralo. Fatti un favore. Poi, con calma, passi di qua e mi ringrazi.

Mentre leggevo mi è venuta voglia di ascoltare questa canzone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...