The Launch of the Readers Token

Readers Token

Joost Swarte è un fumettista gigantesco. Gran parte dei suoi fumetti è raccolta in unico libro che non riesco a consigliarti. Davvero. Neanche se mi sforzo. Eppure è un libro che ho aspettato per un sacco di tempo ed è uscito in inglese e francese, due lingue che posso fingere di capire. Il libro si chiama Is That All There Is? nell’edizione Statunitense (per Fantagraphics) e Total Swarte in quella francese (per Denoël). È minuscolo, 17×21, e costa una fucilata ($35 nell’edizione USA e €26 in quella francese). Quello, lo sai, non è un formato da reputare molto piccolo in assoluto: è che, per quei fumetti, serviva il formato album BD (un po’ più del doppio).

Evidentemente, tanto fantagraphics quanto denoël hanno dovuto inghiottire quel formato (ché, visto lo stato del mercato librario, un prezzo più alto non sarebbe stato certo un problema per quel prodotto). E, a noi, tocca comprare quel libro turandoci il naso.

L’olandese Swarte è uno degli ospiti del prossimo Comicon di Napoli. Gli sarà dedicata perfino una mostra. Non sarò a Napoli e mi dispiace moltissimo (per vari motivi: quello che posso dichiarare è che, oltre alla mostra dedicata a Swarte, ce ne sarà una sull’esperienza di “Valvoline Motorcomics”, ed è roba che, ancora oggi, mi commuove).

Visto che il libro fondamentale non posso proprio consigliartelo, devo trovare un astuto scamotaggio (come quello degli uomi mascherati) per parlarti di Swarte e per indurti a frequentare Napoli (ma se hai bisogno che ti parli di fumetti per andare a Napoli, lasciatelo dire: sei malato).

Ho gioco facile grazie a un albetto (anch’esso costosissimo) difficilissimo da trovare. E’ edito da questi signori, di cui mi è impossibile digitare il nome senza inserire un milione di errori ortografici, e contiene una storia di 3 paginette. E’ uno di quei librini che si aprono a fisarmonica, con la parte sensata del libro che si sviluppa su una faccia e, sull’altra, un pattern di immagini tassellate. Quelle tre paginette, piccole (anche più piccole di quelle che compaiono su Is That All There Is?), sono apparse originariamente sul rapporto annuale del 2009 dell’associazione dei librai olandesi. Una storiella a fumetti bellissima e leggera che parla di libri e letture. In copertina il più ironico tra gli strilli: A Tiny Graphic Novel.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...