L’editore è un cartografo

by

Mappa

“Circa cinquant’anni fa Claude Lévi-Strauss propose di considerare una delle attività fondamentali del genere umano – vale a dire l’elaborazione di miti – come una forma particolare di bricolage. Dopo tutto i miti sono costituiti di elementi già pronti, molti dei quali derivanti da altri miti. A questo punto suggerisco sommessamente di considerare anche l’arte dell’editoria come una forma di bricolage. Cercate di immaginare una casa editrice come un unico testo formato non solo dalla somma di tutti i libri che vi sono stati pubblicati, ma anche di tutti gli altri elementi costitutivi, come le copertine, i risvolti, le pubblicità, la quantità di copie stampate e vendute, o le diverse edizioni in cui lo stesso testo è stato presentato. Immaginate una casa editrice in questo modo e vi troverete immersi in un paesaggio molto singolare, qualcosa che potreste considerare un’opera letteraria in sé, appartenente a un genere specifico. Un genere che vanta i suoi classici moderni: ad esempio i vasti domini di Gallimard, che dalle tenebrose foreste delle paludi della Série Noire si estende agli altopiani della Pléiade, includendo però anche varie graziose città di provincia o insediamenti turistici che talvolta assomigliano ai villaggi Potëmkin di cartapesta eretti in questo caso non per la visita di Caterina ma per una stagione di premi letterari. E ben sappiamo che, quando giunge a espandersi in questo modo, una casa editrice può assumere un certo carattere imperiale. Così il nome Gallimard suona fin nei lembi più remoti dove si spinge la lingua francese. O su un altro versante, potremmo trovarci nelle vaste tenute dell’Insel Verlag, che danno l’impressione di essere appartenute per lungo a un illuminato feudatario che ha lasciato infine le sue proprietà ai più devoti e provati intendenti… Non voglio insistere oltre, ma già vedete che in questo modo si potrebbero concepire mappe molto dettagliate.”

(Roberto Calasso in L’impronta dell’editore, Adelphi, 2013)

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: