Rassegnati (11102013)

by
Leggere fumetti è sexy

Leggere fumetti è sexy

Parole

  • Le regole di scrittura di Henry Miller. Le ho copiate da QUI.
    HMCommandments
  • Boris racconta una storia personale per raccontare un libro importante. Si tratta del Che di Oesterheld e dei Breccia (padre e figlio). QUI.

Figure

  • dQUI.
    0008__Libraire78-web-1
  • E poi c’è un account twitter, @History_Pics, che posta immagini bellissime.

Fatti

  • Sai che forse non te l’ho detto. Fino al 27 ottobre, a Cremona, c’è I Love Fumetti. Ho la sensazione che quella mostra si meriti la mia (e la tua) attenzione. Io ci vado questo fine settimana.
    ilovepazienzaflyer

Carte

  • L’invasione di bonellidi d’importazione (dagli USA e dalla Francia) ha riempito le edicole di robacce. Fumetti pensati per il grande formato a colori che vengono proposti in albi piccoli e mal stampati. Ad assecondare i propri riflessi pavloviani, uno dovrebbe evitare quello spazio dell’edicola. Non fosse che nello stesso formato e con le stesse caratteristiche stanno arrivando robe godibilissime. Mi pare che la nuova edizione di Fables a 2.90 sia riuscitissima e penso la stessa cosa di Masquerouge (sono già usciti tutti e cinque i fascicoli che componevano la seria). Fables è una serie americana scritta da Bill Willingham, un tipo di ultradestra che sa raccontare storie. Parla di personaggi delle favole (Biancaneve, il principe azzurro, i tre porcellini, il lupo cattivo, …, ma anche pinocchio, geppetto, jack, …) scappati dalle terre fatate e rifugiati a New York. Divertentissima. Masquerouge è la serie per ragazzi che Patrick Cothias e André Juillard affiancavano alle Sette vite dello sparviero, usando gli stessi personaggi e raccontando storie parallele.

Suoni

  • Una tipina, che si chiama Miley Cyrus e che, dopo essersi allontanata dalla capace ala della disney, sta conquistando fama di femmina disinibita propensa a sbiottarsi, ha fatto un video scandaloso. Di suo non sarebbe una notizia così interessante, se non fosse che su twitter ha dichiarato di essersi ispirata a un video precedente di Sinead O’Connor. A me sembra vero. O’Connor non ne è stata felice e Cyrus ha fatto di tutto per dimostrare di essere un imbecille. Questo insegna che puoi essere volenterosa di fottere Disney, disinibita e propensa a sbiottarti ed essere comunque un’assoluta imbecille.

QUI una sintesi del litigio.

Sapori

  • I ristoranti cinesi sono come le opinioni. Ognuno ha il migliore. Mi hanno consigliato l’ennesimo migliore di Milano: Lon Fon, in via Lazzaretto. Mi dicono che questo è un cinese “autentico” e su tripadvisor trovo una lista lunghissima di entusiasmi. Ci sono andato una prima volta e l’ho trovato standard. La seconda volta, mi sono reso conto che è molto meglio dei ristoranti cinesi in cui mangiavo venti anni fa (quelli che oggi sono diventati cinogiapponesi o fusion), ma molto peggio di molti locali che ci sono oggi (quelli che, nonostante tutto, continuano a fare solo cucina cinese). Il mio ristorante cinese di Milano, in questo periodo, si chiama Shangai ed è all’inizio di via Paolo da Cannobbio (accanto al duomo). Su tripadvisor è guardato con rispetto ma senza soggezione, c’è sempre posto, costa decisamente meno di Lon Fon e ci sono piatti che ho sempre trovato cattivi e che lì sono deliziosi.

Umori

Quino

Tag: , , ,

4 Risposte to “Rassegnati (11102013)”

  1. Stefano Says:

    Torno ora da un pranzo con un amico allo Shangai. Ottimo, convenientissimo e tranquillo, una piacevole scoperta.
    Grazie davvero.

  2. sparidinchiostro Says:

    Pranzone! Cosa hai preso?

  3. Stefano Says:

    Wanton, ravioli di carne e poi mi sono fatto consigliare: carne di maiale arrosto con riso bianco. Squisita.
    Il mio amico pollo ai peperoni, involtino primavera e ravioli.
    Non ho esagerato, colpa di un sabato già di bisboccia. Ci tornerò per mangiare i primi.

  4. sparidinchiostro Says:

    La prima volta che ci sono andato, mia figlia ha ordinato un involtino primavera e la signora le ha risposto che c’era da aspettare perché li avevano appena preparati.
    Ho capito che quello era il mio ristorante.
    (Prova la sezione “Tegami”. Tutta.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: