Guida agli acquisti: Novembre 2013

by

Lucca oggi (ma proprio oggi, mica in senso figurato) è un delirio di persone che si spintonano per riuscire a muoversi in una città che le mura già rendono angusta. In questo momento bestemmio il dio di quel bastardo che si porta appresso 15 chili di nere ali della morte in resina e agita uno spadone di tre metri: l’unico cosplayer buono presenta morfologia femminile e poco abbigliamento. Gli altri sono fatica, feromoni e fastidio.
Scrivo con un po’ di anticipo e basandomi sull’esperienza e sui comunicati stampa degli editori. Nei casi in cui

  1. i cosplayer avessero deciso – tuttinsieme – di non presentarsi a Lucca
  2. un editore non avesse pubblicato il libro annunciato

Mi scuserò domani.

Di seguito, le uscite che mi interessano parecchio.

eternauta

Héctor German Oesterheld, L’Eternauta, il romanzo (001, €16)E’ un romanzo scritto da HGO perché fosse pubblicato a puntate, nel 1962, sulla rivista “El Eternauta”. Se non ricordo male, è uscito anche in Italia, a puntate, all’inizio degli anni Ottanta sulle pagine del mensile “L’Eternauta” (appassionato di sottotitoli dei giornali come sono, non posso che sottolineare il genio sborone e giocoso di chi – probabilmente Alvaro Zerboni – decise di scrivere sotto il titolo di quel giornale “I fumetti più belli del mondo”). Ora viene raccolto in volume da 001 che, da anni, guarda con attenzione al lavoro dei fumettisti sudamericani e all’Eternauta in particolar modo.
L’editore lo presenta così:

Nel 1957, Oesterheld creò per la rivista Hora Cero Semanal e con i disegni di Solano López, il suo fumetto più famoso: L’Eternauta. Il racconto di una nevicata mortale sopra Buenos Aires e della successiva invasione extraterrestre che costituisce un mito nel panorama della narrativa argentina. Nel 1962, L’Eternauta diede il nome ad una rivista, e su quelle pagine Oesterheld scrisse in forma di romanzo la continuazione delle avventure di Juan Salvo, tornato sulla Terra. 001 Edizioni pubblica ora quel testo in forma di libro; un racconto dal ritmo infernale che ha inizio a El Tigre, prosegue e New York e termina nello Spazio… Il diretto seguito del fumetto L’Eternauta, così come l’aveva concepito il suo autore negli anni Sessanta.

unastoria

Gipi, unastoria (Coconino, €17,5). Lo stiamo aspettando da un po’. Se n’è parlato tanto. Dài un’occhiata QUI e leggi qualche pagina QUI.

L.10EBBN001643.N001_MoiRTARDI_C_FR

Jacques Tardi, Io, René Tardi, prigioniero di guerra allo Stalag II B (Coconino, €28). Tardi è un gigante del fumetto. Uno che non ha mai perso tempo a dire che disegnava mal, perché preferisce evitare le bugie vezzose, e che ha avuto il coraggio di litigarsi con editor influenti per difendere la scelta di aver costruito una pagina attorno al disegno tirato via di una mano (è successo ai tempi di Nestor Burma su “(A Suiver)”). Negli anni ha raccontato più volte la prima guerra mondiale (se non hai mai letto niente di suo su quel tema, comincia dal fondamentale Era la guerra delle trincee, pubblicato da BD, poi rispolvera il tuo miglior francese e leggi Putain de guerre). Qui si confronta con le memorie del padre, sottufficiale durante la seconda guerra mondiale. Tardi è un autore amatissimo da Spiegelman, che – con Francoise Mouly – lo pubblicò fin dal primo numero di “Raw” (il primo capitolo di Maus sarebbe apparso sul secondo numero). Ed è per questo che egli è uno dei tre autori viventi (e gli altri due non mi vengono in mente) a potersi confrontare con le memorie del padre durante la guerra senza dover temere che qualcuno accosti il suo lavoro a quello di Spiegelman.

Oss

Mino Milani e Grazia Nidasio (basandosi su personaggi di Jules Verne), Il dottor Oss illustrato (Comicout). “Il Corriere dei Piccoli” è stato un giornale bellissimo. Se hai letto il libro che il critico cinematografico Claudio Carabba ha dedicato ai settimanali illustrati del “Corsera” (Corrierino Corrierona) potresti avere la sensazione che da qualche parte, all’inizio degli anni Sessanta, quel giornale abbia smesso di essere al passo con i tempi (Carabba lo scrive in un capitolo appiccicato a muzzo in fondo all’edizione più recente del libro). E la sensazione potrebbe rimanerti addosso anche se hai letto il bel libro curato da Gadducci e Stefanelli sul Secolo del Corriere dei piccoli (che è tutto incentrato sui primi anni del giornale). Invece, in modo sorprendente, all’inizio degli anni Sessanta “Corriere dei Piccoli” intraprende un decennio di rinnovamento (superando un periodo di affanno) che culmina nel primo “Corriere dei Ragazzi”. Su quelle pagine, Milani inizia a giocare con le sceneggiature e Nidasio addestra generazioni di disegnatori. I due, insieme, partono dalle quattro novelle fantastiche che Verne dedica al Dottor Oss e affrontano un’esercizio intertestuale di adattamento, riscrittura e, soprattutto prosecuzione.
Mi aspetto grandi cose da questo volume. Comicout lo presenta così:

La prima pubblicazione completa, lussuosa e tratta dagli originali, del primo fumetto steampunk italiano, il Dottor Oss viene riproposto in tutti gli episodi disegnati da Grazia Nidasio e scritti da Mino Milani, ispirati al romanzo di Verne, e che uscirono nella seconda metà degli anni 60 sul Corriere dei Piccoli.

Corpicino

Tuono Pettinato, Corpicino (GRRRzetik, €18). Il nuovo fumetto di Tuono. Non ne so niente. I suoi lavori mi piacciono molto e mi fido. L’editore lo presenta così:

Tuono Pettinato, membro del collettivo dei Superamici e autore di diversi fra i più apprezzati fumetti degli ultimi anni, si è cimentato in piena libertà durante la stesura di questo romanzo a fumetti: noi di GRRRzetic abbiamo offerto a Tuono Pettinato carta bianca, e lui ha deciso di sporcarla di sangue e di fango. Con “Corpicino” Tuono Pettinato rivela al suo affezionato pubblico l’anima nera che gorgoglia nelle profondità oscure dei suoi scanzonati disegnetti.

In simultanea (e sempre per GRRRzetik) esce anche l’ultimo numero (doppio) dei Superamici. Dopo questa uscita loro non ci saranno più e saranno sostituiti dagli ultracorpi denominati Fratelli del cielo.

Garo01

Inoltre:

  • Hazard presenta il terzo volume di Kagemaruden di Sanpei Shirato. Lo compro (anche perché – per quanto ne so – è la sola edizione di questo fumetto in una lingua intelligibile) e sopporto la stampa cattiva. Spero che, alla conclusione di questa serie, l’editore prosegua con Kamui (che, però, puoi già comprare in un’edizione – non bellissima, ma dignitosa – in 4 volumi per Kana Casterman).
  • Franco Cosimo Panini presenta gli ultimi quattro volumi dell’edizione completa di tutto Calvin & Hobbes di Bill Watterson. (Sarei molto grato a chiunque avesse l’accortezza di vibrare una sonora ginocchiata al bassoventre di tutta la catena produttiva che – dal grafico, all’art director, allo stampatore, al redattore, al responsabile di qualsiasi cosa, all’editore – ha permesso che sulla copertina di ciascun volume – in alto, proprio sopra il titolo, evidente come un brufolo sul naso della bagnina di baywatch – ci fosse il medesimo difetto connesso a uno sfondo non ripulito.)
  • In occasione dei cinquant’anni degli X-Men (il primo numero USA è datato settembre 1963), Panini porta in fumetteria un albo commemorativo. Tre storie del 1969 scritte da Roy Thomas e Dennis O’Neil e disegnate da Neal Adams (con inchiostri di Tom Palmer). Quattro eurini ben spesi.
  • Ctrl+T è l’artbook di Inio Asano. Secondo me lui è un gigante. In giro si dice che contiene illustrazioni e un paio di fumetti (che però si trovano facilmente nella rete). Magari è un libro bellissimo, ma non ho trovato alcuna scheda di presentazione del prodotto. L’unica info reperibile è il prezzo.

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: