Sintomi

by

Un altro premio

Nell’anno in cui è uscito Unastoria di Gipi, la giuria di Lucca ha scelto altri ventinove libri a fare coreografia prima della sua premiazione. (Scusa, la do per scontata.)
Leggere quell’elenco mi pungola un po’ di imbarazzo. Non per le presenze (anche se…) ma per le assenze.

Ti ricordi come funziona il processo di selezione? L’editore candida i suoi titoli, spedendo una cassa di libri, e la giuria sceglie tra quelli.
Non c’è mica un comitato scientifico che dà autorevolezza al premio. Proprio autocandidature spontanee. Un gesto d’amore. Come con le fidanzate.
Leggo l’elenco dei fumetti presentati dagli editori e scopro che ce ne sono tanti che non conosco. Leggo i 30 titoli della selezioni e li conosco quasi tutti.

Non ci sono:

  • La grande odalisca, Bastien Vivès, Florent Ruppert, Jérome Mulot, BAO Publishing
  • Salvatore, Nicolas de Crécy, Panini Comics
  • Corpicino, Tuono Pettinato, GRRRzetic Edizioni
  • Parker – Il colpo, Darwyn Cooke, Richard Stark, Edizioni BD
  • Lady Snowblood, Kazuo Koike, Kazuo Kamimura, J-Pop
  • Nevermind, Tuono Pettinato, Rizzoli Lizard
  • Occhio di Falco, Matt Fraction, David Aja, Panini Comics
  • Texas Cowboys, Lewis Trondheim, Matthieu Bonhomme, ReNoir Comics

Probabilmente non ce ne sono almeno altrettanti che avrebbero dovuto esserci e che io non ho letto.
Mi (e ti) chiedo. Davvero è solo questione di gusti? Oppure il meccanismo di questo premio è malato?
A me pare mostri sintomi parainfluenzali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: